Nuovo referendum per Venezia e Mestre

Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha decretato la data del 1 dicembre per il referendum autonomista tra Venezia e Mestre. E’ il quarto referendum che si svolge per “scollegare” Mestre da Venezia. I precedenti 3 referendum sono andati a vuoto.

Se vincessero i “SI” il Sindaco di Venezia decaderebbe e il Comune sarebbe Commissariato. Brugnaro eletto con una lista civica sostenuta da FI ha dichiarato di non votare. Eccetto i promotori del referendum tutte le altre forze politiche “unioniste” hanno dichiarato o di non andare al voto per impedire il raggiungimento del quorum o di votare “NO”. Per il “SI” oltre al Comitato promotore la Lega Nord.

I tempi per la campagna elettorale sono strettissimi.

Venezia, Mestre e il Veneto sono tormentati quasi ogni anno da referendum inutili. Non utili. Senza nessun esito concreto. Il Ministro Boccia anche lui come tutti gli altri da anni, o forse da più di un decennio, promette autonomia al Veneto e magari c’è ancora qualcuno che ci crede. Di sicuro, da bravo politico, non ci crederà Luca Zaia.